I giorni dopo le elezioni: per cosa stiamo esultando?

I giorni dopo le elezioni c’è sempre un’aria frizzante: un’aria fatta di entusiasmo, piena di «io lo sapevo», di «daje!», di «bene, l’aria sta cambiando». Da un po’ di tempo, nei giorni dopo le elezioni spunta irriverente e smargiassato qualche «ciaone»: dobbiamo ancora capirne l’etimologia, ma tant’è. Freniamo un attimo: il tempo delle analisi post-scrutinio … Continua a leggere I giorni dopo le elezioni: per cosa stiamo esultando?

Scusi, una bomba al petrolio… tra infamia e inciviltà

Ho preferito far passare qualche giorno dal referendum. Tanta la rabbia, tanta l’indignazione per quel 30% e spicci che ha confermato l’attitudine italiana alla non-partecipazione elettorale. Se poi ci si sofferma sui dati del territorio, la provincia di Frosinone ha fatto pure peggio: 26,20%. Ceccano – ma ce n’era bisogno? – ha fatto registrare un … Continua a leggere Scusi, una bomba al petrolio… tra infamia e inciviltà

Liberazione? Ne servirebbe un’altra: dentro di noi, tra di noi

Contro la Guerra subdola_Liberazione

È dura, parlare in modo sintetico quando tutt’intorno, per un giorno – oggi, 70 anni dalla Liberazione – i mille proclami della retorica inondano giornali, radio, TV, parlando di un evento della Storia («perché è la gente, che fa la Storia», diceva un tale che tutti conosciamo...). Eppure, voglio parlare, sento che devo parlare e … Continua a leggere Liberazione? Ne servirebbe un’altra: dentro di noi, tra di noi