Da questo campo azzurro

Da questo campo azzurro, la luce filtrata, un campo lungo arato a specchio di incertezze a strappi, carezzando la luce la paura ce lo conferma: siamo principianti che desiderano il nuovo inizio Per scongiurare ogni possibile fine. La rosa cade, passano gli aerei e noi rimaniamo a principiare i discorsi, le catene seriali di messaggi, … Continua a leggere Da questo campo azzurro

La poesia che ferma il deserto: intervista a Ivan Crico

Le ragioni di un incontro Sarò sincero sin da subito dicendo com'è nata questa intervista: a caso, del tutto casualmente, e per via di Internet. Sì, perché non saprei dire il momento esatto in cui ho stretto un'amicizia virtuale con Ivan Crico, artista e poeta nato a Pieris nel 1968, da sempre vissuto nel Goriziano … Continua a leggere La poesia che ferma il deserto: intervista a Ivan Crico

Fiumi di un’epoca

Anche in giorni di pioggia - specie in giorni di pioggia - si può (ri)trovare uno smarrito senso. In fondo, è tutto a portata di mano, per capire e capirsi: la natura è un immenso libro che va, esclusivamente, letto Ripensandoci bene in effettii fiumi scandiscono una vita Fanno giri infinitimulinelli e nidi di airone,fili … Continua a leggere Fiumi di un’epoca

Ottembre

La bellezza d'ottobre è questo tempo che scade e che sgranatempo disfatto, ingiallito, approssimato:aspetta che cada una foglia di pioggia, la grigia buriana da est, il gelatocalore di accesi camini che sommano le storie campestri, i raccolti memorabili fatti anni prima in un campo della contrada. Da questi concistori di anzianiqualcuno aggiorna il vocabolario: si … Continua a leggere Ottembre

Giunchiglia

Una giunchiglia inedita mi giunge da un appunto di sei anni e mezzo fa. Il luogo: Punta Rossa, San Felice Circeo. A rileggersi si riscopre sempre qualcosa Giunchiglia Non è sullo scoglio un'agave ma la giunchiglia insegna che resistenza è mutarsi in conchiglia sopra l'inferma terra.

In frontiera

Poco più di un anno fa a quest'ora disfacevo le valigie di un viaggio che ci è rimasto impresso: Trieste, il confine Italia-Slovenia e poi la puntata nell'Istria croata, un assaggio di mare balcanico. Due frontiere attraversammo, in un crescendo di attrazione e spaesamento dentro quei confini tagliati in due da autostrade di collegamento e … Continua a leggere In frontiera

Καλοκαγαθία

Scrivere, in fondo, non è che la ricerca del bello e del buono: una Kalokagathia che porta allo smarrimento. Immaginando che chi cerca continuerà a smarrirsi per sempre, ma non perderà mai. Καλοκαγαθία Perdersi nei territori Ignoti dalla poca fede non è smarrirsi: non si perde la strada se si vaga cercando sé: perdersi serve … Continua a leggere Καλοκαγαθία