Democrazia/ipocrisia: l’Ucraina si è fatta reality

E' guerra da una settimana, e lo sappiamo tutti; da una settimana, tutti i giorni, a qualsiasi ora, si vedono e si sentono notizie di bombardamenti, di morti e di feriti, di assalti e di assedi nel profondo Est del Vecchio Continente. E già da diversi giorni ho una triste percezione: al netto delle informazioni … Continua a leggere Democrazia/ipocrisia: l’Ucraina si è fatta reality

Da questo campo azzurro

Da questo campo azzurro, la luce filtrata, un campo lungo arato a specchio di incertezze a strappi, carezzando la luce la paura ce lo conferma: siamo principianti che desiderano il nuovo inizio Per scongiurare ogni possibile fine. La rosa cade, passano gli aerei e noi rimaniamo a principiare i discorsi, le catene seriali di messaggi, … Continua a leggere Da questo campo azzurro

La poesia che ferma il deserto: intervista a Ivan Crico

Le ragioni di un incontro Sarò sincero sin da subito dicendo com'è nata questa intervista: a caso, del tutto casualmente, e per via di Internet. Sì, perché non saprei dire il momento esatto in cui ho stretto un'amicizia virtuale con Ivan Crico, artista e poeta nato a Pieris nel 1968, da sempre vissuto nel Goriziano … Continua a leggere La poesia che ferma il deserto: intervista a Ivan Crico

Boom: siamo su Pordenonelegge.it!

Visto che Facebook è ormai diventata la vetrina personale in cui vantarsi di tutto, dai viaggi alle lauree, dai primi baci all'ultimo capello alla moda, financo dei propri brufoli e delle proprie bagnarole in cui mettere a mollo i piedi, lo utilizzo temporaneamente per vantarmi di una cosa che ritengo alquanto importante, e forse un … Continua a leggere Boom: siamo su Pordenonelegge.it!

Di Bugliano, di bufale e altre sciocchezze: docenti, che figura!

Un pandemonio da pandemia. Sarà stata la calura estiva ancora asfissiante, sarà stata l’eco della rubrica di Vinicio Capossela che ho ascoltato questa mattina su Rai3, ma le reazioni incontrollate scatenate da un mio post sulla pagina Facebook di Professione Insegnante hanno scatenato un simpatico vespaio dal profilo dolceamaro. In breve i fatti. Ho trovato … Continua a leggere Di Bugliano, di bufale e altre sciocchezze: docenti, che figura!

Popolare o populista? Il guaio del pop e dei cattivi maestri

Nel deserto autoreferenziale del dibattito italiano è ovviamente passato sottotraccia il pamphlet di Patrizia Valduga, pubblicato da Il Fatto Quotidiano lo scorso 8 agosto. La nota poetessa contemporanea si è scagliata contro la confusione ormai pervasiva fra letteratura grande e letteratura d’intrattenimento, discorso allargabile anche alla musica, al cinema e all’arte in genere. Con ironia … Continua a leggere Popolare o populista? Il guaio del pop e dei cattivi maestri

La notte che sei nata

Chi mi conosce ormai lo sa: da qualche ora sono diventato papà. Una strana, indescrivibile, immensa Gioia che ha ridato forza alla mia strampalata ispirazione. Che mi ha dato la notturna illuminazione per questi versi sinceri. Usciti spontanei e poco rielaborati per cercare di restituire il febbrile ed eccitante bailamme di pensieri, di passi d'attesa … Continua a leggere La notte che sei nata

Walden di H.D. Thoreau: la lezione selvaggia che potrà salvarci

Saranno stati il professor Keating, Peter Weir e L’attimo fuggente: un po’ ne sono convinto. È colpa loro, se mi è giunto il pretesto di leggere Walden o vita nei boschi, il monumento di Henry David Thoreau (1854; ed. 2019 Giunti/Bompiani, trad. di Massimo Bocchiola). E di leggerlo per di più durante la quarantena, quando … Continua a leggere Walden di H.D. Thoreau: la lezione selvaggia che potrà salvarci