Piombo, geografia e Italia: rotolando verso il Nord

Non è tanto alle immagini che voglio affidare questi quattro appunti distratti presi durante il viaggio che dalla mia amata terra natia, all’ombra della Piramide di Cheope che sorregge l’ovest, ci ha riportato di nuovo su, nel vecchio Nord industrializzato e decrepito. Non alle immagini, ma a qualche canzone ascoltata nelle cuffie mentre si risaliva … Continua a leggere Piombo, geografia e Italia: rotolando verso il Nord

I giorni dopo le elezioni: per cosa stiamo esultando?

I giorni dopo le elezioni c’è sempre un’aria frizzante: un’aria fatta di entusiasmo, piena di «io lo sapevo», di «daje!», di «bene, l’aria sta cambiando». Da un po’ di tempo, nei giorni dopo le elezioni spunta irriverente e smargiassato qualche «ciaone»: dobbiamo ancora capirne l’etimologia, ma tant’è. Freniamo un attimo: il tempo delle analisi post-scrutinio … Continua a leggere I giorni dopo le elezioni: per cosa stiamo esultando?

Il sacco di Roma e la Barcaccia ferita: gli hooligans fanno schifo

Barbari. Stronzi. Bastardi. A volte il turpiloquio è inevitabile; non si può pensare di commentare sempre ricorrendo al linguaggio misurato e aristocratico del politically correct. Perché di ‘correct’, ieri a Roma, non c’è stato letteralmente niente. I disordini scoppiati in centro, da Campo de’ Fiori alle vie dello shopping, e culminati con lo sfregio – … Continua a leggere Il sacco di Roma e la Barcaccia ferita: gli hooligans fanno schifo